I prodotti tipici delle Marche sono la tua passione?

Se ami proseguire la tradizione dei prodotti tipici locali dell'agricoltura e dell'artigianato, hai un agriturismo, un ristorante o ti occupi di turismo nelle Terre di Frattula, fai la tua richiesta d'iscrizione, darai alla tua azienda una grande visibilità e una grande storia!
Scrivi a info@terredifrattula.it per le iscrizioni 2016

Ricette


9) Carrè di suino in casseruola con salsa di cardo dorato e puntarelle di vite

Ingredienti:

Carrè di suino kg.1,5
Pancetta fette n°4
Olio extra vergine 1/2 bicchiere
Rosmarino 3 rametti
Lardo gr.100 a cubetti
Aglio 6 spicchi
Pomodori rossi n°2 di media grandezza
Puntarelle di viti gr.200 (lessate)
Vino bianco 1/2 litro
Brodo 1 litro circa
Pane grattuggiato gr.100, uova 1, farina gr.100 (per dorare il lardo)
Sale e pepe qb.
Alloro 4 foglie
Cipolla n°1

Procedimento:

Sgrassare il carrè e legare con dello spago, salare e pepare. In una casseruola mettere l'olio, e rosolare il carrè, aggiungere la cipolla e la pancetta tagliata a dadini, le foglie d'alloro e il rosmarino, far imbiondire il tutto, bagnare con vino e far evaporare, aggiungere i pomodori tagliati, versare il brodo e cuocere per 1 ora circa. Una volta cotta la carne la togliamo dal sughettino rimasto; a questo punto si prende la salsa, gli aggiungiamo le puntarelle di vite e insaporate. A parte impaniamo il lardo, lo friggiamo; si prende il carrè, lo tagliamo a fette e lo disponiamo in un vassoio di portata, gli si aggiunge la salsa prima preparata ed i tocchetti di lardo dorati.


Fate come la Sig. Marisa che ci ha inviato la sua ricetta dei "Castagnoi", dolce caratteristico del periodo di Carnevale.

Aspettiamo le vostre ricette per pubblicarle, scriveteci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   e
buona cucina a tutti!!!

1)    I Castagnoi

4 uova
6 cucchiai di zucchero
4 cucchiai di olio di semi
4 cucchiai di anice
2 scorze di arance grattuggiate
una bustina di lievito
farina quanto basta
alchermes e zucchero per decorare

Si impastano tutti assieme gli ingredienti in una terrina; l'impasto dovrà risultare molto morbido. Si taglia a tocchettini e si frigge in una padella dalle sponde alte contenente olio bollente. Per una perfetta cottura si consiglia di scuotere ogni tanto la padella in senso
rotatorio fino ad ottenere castagnole dorate e soffici. Le palline delle castagnole vanno pescate dall'olio con una scolina e depositate in un piatto provvisto di un foglio di carta assorbente. Poi ancora calde si rotolano nell'alchermes e si spolverano con un pò di zucchero.